CSA Depistaggio

Friday, Feb 28th

Last update08:05:09 AM GMT

RSS Feed
You are here: Libri e dintorni

Libri e dintorni

La scuola è di tutti: incontro con l'autore

  • PDF

23 demichele-x-giornali

Mercoledì 21 Dicembre ore 18.

Presentazione del libro//Incontro con l'autore:

La Scuola è di tutti  [di Girolamo de Michele]

Ripensarla, costruirla, difenderla

 

"Una scuola degna di questo nome un insegnante come Girolamo De Michele – scrittore raffinato, esperto di filosofia e pedagogia, adorato dai suoi studenti – se lo terrebbe ben stretto. Se ciò non accade, la malattia è nel sistema. Tocca allo stesso De Michele segnalare, a colpi di logica ferrea e di argomentazioni ineccepibili, la deriva dell’istituzione base di ogni società civile verso mutazioni pericolose, e indicare la strada per un’autentica riforma"
Valerio Evangelisti

"Volete sapere cosa accade oggi nella scuola, alla scuola, grazie alla scuola o a dispetto della scuola? Provate a chiederlo a Girolamo De Michele"
Wu Ming 1

 

Troppi insegnanti, alunni violenti e somari, bidelli scansafatiche, programmi inadeguati... la scuola italiana è davvero in stato di emergenza come sostiene chi vuole salvarla a suon di tagli al personale, rigida disciplina, valutazioni «quantitative» dell'apprendimento? Questo libro, unendo analisi statistiche e strumenti teorici di grande autorevolezza con l'esperienza di chi lavora da anni nelle classi, smonta gli stereotipi e allarga la prospettiva: il nemico da combattere è una vasta crisi di valori politici e culturali che rischia di rendere la scuola (e la società) sempre più autoritaria.

Malapolizia: incontro con l'autore

  • PDF

malapoliziaVenerdì 16 Dicembre alle ore 18

Presentazione del Libro:

MALAPOLIZIA
Un’inchiesta-verità sulle morti non chiarite che svela tutti i retroscena degli abusi di potere commessi dalle forze dell'ordine

Ne parleranno:

Adriano Chiarelli - autore
Italo Di Sabato - osservatorio sulla repressione
Checchino Antonini, giornalista di Liberazione

Come può un normale intervento di polizia trasformarsi in un omicidio di gruppo?

Qual è il confine tra ordine pubblico e abuso di potere, superato il quale anche un uomo in divisa può arrivare a uccidere? Le vicende di Stefano Cucchi, Federico Aldrovandi, Giuseppe Uva e di molti altri sollevano inquietanti interrogativi sull’operato delle Forze dell’ordine e svelano scenari di brutalità e violenza che si credevano ormai superati, soprattutto dopo il G8 di Genova. La lista delle vittime, però, è molto più lunga: nelle camere di sicurezza delle questure, nelle celle dei penitenziari o semplicemente per strada, l’elenco dei morti e dei feriti continua ad allungarsi negli anni, a volte insabbiato da silenzi e omertà istituzionali. Attraverso materiali inediti, interviste ai familiari e atti giudiziari, questo libro ricostruisce pestaggi e violenze sui quali non sempre si ha interesse a gettare luce, e che mettono a dura prova la credibilità di certa parte della giustizia italiana.

Storie che lo Stato vorrebbe farci dimenticare

Tra i casi trattati nel libro:

* Federico Aldrovandi, così muore un ragazzo
* Giuseppe Uva, il cocktail mortale
* Riccardo Rasman, morte di uno s’ciavo
* Stefano Cucchi, “anoressico e drogato”
* Gabriele Sandri, ucciso da un “colpo accidentale”

Tra i casi inediti:

* Domenico Palumbo, morte ab ingestis
* Stefano Brunetti, la fine di un emarginato
* Maria Rosanna Carrus, cronaca di un omicidio annunciato
* Marco De Santis, pestato a sangue

Note biografiche su Adriano Chiarelli

 

Adriano Chiarelli
ha 31 anni, è nato a Bruxelles e vive a Roma. È stato assistente alla regia di Paolo Sorrentino e Matteo Garrone. Lavora come autore e sceneggiatore per cinema e televisione. Ha all’attivo diverse collaborazioni con RAi, Fox italia e altre produzioni italiane. Malapolizia è il suo primo libro e nasce dalle ricerche che l’autore aveva condotto in vista della realizzazione di un documentario per la televisione.