CSA Depistaggio

Friday, Feb 28th

Last update08:05:09 AM GMT

RSS Feed
You are here: Mondi Palestina Estelle, Israele inizia a minacciare per fermare la nave

Estelle, Israele inizia a minacciare per fermare la nave

  • PDF

estelle
Tanto più la nave si avvicina, tanto più le minacce di Israele si fanno sentire. A distanza di circa tre mesi dalla partenza della nave Estelle in direzione Gaza per portare aiuti e beni necessari alla popolazione tentando di rompere il blocco marittimo sulle coste della Striscia, Israele -come di consueto- inizia con le intimidazioni. L'avvertimento è chiaro: appena la nave tenterà di violare il blocco, Israele interverrà con la forza, compromettendo le sicurezza delle persone a bordo. Purtroppo un copione già visto. In questo momento la nave si trova a Creta. Già lo scorso anno, la Freedom Flotilla 2 fu bloccata nei porti greci dalle autorità conniventi che impedirono alle navi di salpare dopo le forti pressioni israeliane. E come dimenticare ancora il primo tentativo della Freedom Flotilla, quando le minacce si trasformarono in proiettili sparati sulla nave turca Mavi Marmara, uccidendo nove attivisti che si trovavano a bordo. Freedom Flotilla 2 fu bloccata nei porti greci dalle autorità conniventi che impedirono alle navi di salpare dopo le forti pressioni israeliane.Tuttavia, i 17 attivisti sulla nave -che dal Mare del Nord ha attraversato l'oceano atlantico fino al mediterraneo, e che giusto 9 giorni fa è salpata dal porto di Napoli- non sono intenzionati a desistere. Questa volta però, le minacce di Israele non sono solo indirizzate all'equipaggio della nave, ma anche al Ministero degli Esteri finlandese poiché il veliero è di proprietà dell'associazione svedese “Ship to Gaza”. Evidentemente Israele non riesce a digerire che, dopo ripetuti avvertimenti e pressioni indirizzati nelle scorse settimane a diversi governi europei, la nave continui a navigare imperterrita verso il suo obiettivo. Probabilmente spera di spaventare efficacemente per raggiungere il suo scopo e se può sperare in questo solo a livello istituzionale (il Ministero degli Esteri finlandese e le autorità hanno già informato che non aiuteranno in nessun modo i membri dell'equipaggio) non avrà la stessa risposta accondiscendente da parte degli attivisti a bordo

Per seguire la estelle http://marinetraffic.com/ais/it/default.aspx?oldmmsi=230314000&zoom=10&olddate=lastknown

tratto da Infoaut.org