CSA Depistaggio

Wednesday, Sep 18th

Last update08:05:09 AM GMT

RSS Feed
You are here: Mondi Palestina A Gaza preferisco la prigione

A Gaza preferisco la prigione

  • PDF

030622refusenik
Mentre 75.000 riservisti rispondono alla chiamata alle armi in vista di una possibile ulteriore recrudescenza dell'attacco a Gaza, Natan Blanc, diciannovenne di Haifa, preferisce la prigione all'arruolamento nell'esercito.

Il giovane, chiamato a prestare i tre anni di leva obbligatoria a partire da oggi, si è infatti presentato in mattinata all'ufficio di reclutamento e attende ora di essere giudicato da una corte militare.

In una lettera, ha spiegato le ragioni del suo gesto, riconducibile a quanto sta avvenendo a Gaza in questi giorni.

«Ho cominciato a pensare di rifiutare l'arruolamento nell'Idf durante l'operazione "Piombo fuso" nel 2008- ha scritto - L'ondata di militarismo aggressivo che ha pervaso il paese, le manifestazioni di odio reciproco e la retorica fondata sulla necessità di sradicare il terrorismo e creare un effetto deterrente sono le cause del mio rifiuto.

Oggi, dopo quattro anni di terrore, senza un processo di pace e senza quiete né a Gaza, né a Sderot, è chiaro che il governo Netanyahu, come quello del suo predecessore Olmert, non è interessato a trovare una soluzione per risolvere l'attuale situazione, ma intende piuttosto preservarla. Dal loro punto di vista, non c'è nulla di sbagliato nell'inaugurare una nuova Operazione Piombo Fuso ogni due o tre anni: parleremo di deterrenza, uccideremo qualche terrorista e prepareremo il terreno per una nuova generazione piena di odio, da una parte e dall'altra.

Come rappresentanti del popolo, i membri del governo non hanno il dovere di presentare la loro visione del futuro del paese e possono continuare con questo sanguinoso ciclo, senza che se ne intraveda una fine. Ma noi, come cittadini ed esseri umani, abbiamo il dovere morale di rifiutarci di partecipare a questo gioco cinico. Ecco perché mi rifiuto di essere arruolato nell'esercito».

19 Novembre 2012

Natan Blanc

Natan può essere contattato a questo indirizzo email This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

Per sapere di più sul movimento dei refuseniks: www.yeshgvul.org , http://www.couragetorefuse.org/english